Originally posted on femminile plurale:

“Se il massimo che può raggiungere il femminismo moderno è la liberazione personale per un pugno di privilegiate nel quadro di un mercato del lavoro pensato da e per i  maschi  ricchi, allora possiamo anche tornare in cucina”  

(Laurie Penny)

Laurie Lipton, “On”

Anne-Marie Slaughter ha pubblicato su The Atlantic un articolo dal titolo Why Women can’t still have it all, che Internazionale di questa settimana pubblica con il titolo La scelta obbligata delle donne. Nell’articolo, prendendo spunto dalla sua scelta personale di abbandonare un incarico prestigioso per dedicare maggior tempo ai figli adolescenti, l’autrice spiega come per le donne sia ancora difficile quello che il dibattito statunitense chiama “avere tutto”, ovvero perfetta gestione della famiglia + lavoro di prestigio. Ora al di là del fatto che, come nota Laurie Penny in un articolo di risposta (pubblicato sempre da Internazionale), quella rappresentata dalla Slaughter è una situazione…

View original 801 altre parole

About these ads

2 thoughts on “

  1. Indipendenza fa rima con responsabilità, probabilmente anche con paura ….le tessere del puzzle sono sempre quelle, ed il ragionamento ogni tanto sballa….

  2. beh la tentazione è forte…forse ci trattiene l’illusione di una indipendenza affettiva che il lavoro pur con le sue dipendenze tossiche ci permette di mantenere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...