La forza irrinunciabile del desiderio

by Silkoclock

           Himmat, ci ho provato: La forza irrinunciabile del desiderio

Cita Luisa Muraro nel suo “Al mercato della felicità” un esempio di
himmat, la vecchia dei gomitoli, quella anziana donna che non
possedeva altro che della lana colorata; andò anche lei al mercato
perchè voleva comperare il bellissimo Yussuf, l’ebreo che i fratelli
avevano consegnato al mercato degli schiavi.

Come potesse sperare con quelle poche cose di concorrere nell’acquisto a lei non riguardava, la derisero quando fece la sua offerta e lei rispose mi basta che dicano
                      <<anche lei ci ha provato>> .

“È difficile esprimere desiderio o sentirsi soggetti desideranti
quando la realtà stessa sembra perdente.

Ma se non c’è desiderio non c’è vita e il desiderio dovrebbe superare la prudenza della commisurazione, poiché il reale non è indifferente al desiderio.

Desiderio è la capacità di stare al mondo senza sottostare
alle sue leggi, saperci inadeguati e starci lo stesso. La frustrazione
della realizzazione del desiderio può essere mitigata dal riconoscere che esiste la necessità di una instancabile contrattazione che ci mette in gioco personalmente.”

Luisa Muraro, Al mercato della felicità. La forza irrinunciabile del
desiderio, Milano 2009