Stalking al femminile…Abused husbands…

 Italian/English

Tempo di lettura/Reading time:  4 min.  

written by Jean O’clock

Ci sono uomini che soffrono e parecchio a causa di molestie e violenze, soprattutto psicologiche, da parte di ex mogli: sono ormai abituati a subire, ormai lo considerano normale. Credono nel matrimonio, nel tenere calme le acque, perché lei è sempre la madre dei loro figli, perchè sperano che le cose si aggiustino,

Perchè la megera disturbata di oggi una volta era una donna che amavano.

Se ne parla sempre al contrario, no? Oppure girando tutto nel ridicolo.

E, invece, ne esistono tante di donne così, che continuano a dirti che non vali niente, nè come padre, nè come marito, che è tua la colpa di tutto. Invece, a tutto, ci hai pensato sempre tu: dalla burocrazia alle udienze, ai pediatri, alle carezze per i tuoi figli. Ma tu poi te ne convinci che non sei niente. Anche se lei poi se ne va con un altro e ti molla con due bambini piccoli, non ti passa un soldo, e va dentro e fuori dal reparto di psichiatria per quelle che lei chiama depressioni.

Entra ed esce da casa tua facendo uso del tuo frigorifero, ti taglia i vestiti, continua a telefonarti per incolparti di tutto, per insultarti, ti dice vengo con un coltello e ti ammazzo! o mi uccido!, Continua a minacciare e insultare i tuoi figli, mentre tu cerchi di convincerli che la mamma è sempre la mamma. Piange perchè i figli le mancano e quando sono con lei non si interessa a loro e delle loro esperienze, non fa altro che chiedere di quello che fa il papà.

Così viene a sapere che dopo anni di solitudine ami un’altra donna. Questa donna ti trova fantastico, ti aiuta economicamente perchè lei non ti paga più la sua parte di mutuo (ti vuole rovinare, dice). E inizia a infierire anche su di lei, che non ha colpa di niente, come nemmeno tu ne hai. Lei cerca di convincerti che il Tribunale dei minori sarebbe la cosa migliore, ma la psicologa che segue te e i tuoi figli ti dice che è meglio di no, che lavorano male, che sono incompetenti, e il tuo avvocato la pensa uguale. Allora la tua donna fa querela, i mesi passano e dopo un anno, in procura, dicono ancora stanno facendo indagini. Indagini… tuteliamo i minori…

I familiari di lei minimizzano:che vuoi che sia, per qualche telefonatina?

Allora chiami il centro che segue la tua ex, che nel sito acclamal’importanza del rapporto con i familiari, solo per avvisarli che lei è così.

Ti rispondono che per la privacy non possono dirti niente. Anzi, ti dicono, faccia il bravo, su, cerchi di non darle disturbo, di avvicinarle i bambini. Però avvisano la tua ex – stia attenta – le dicono – che è venuto solo per la separazione e voleva informazioni su di Lei.

Ti senti perso, aspetti, speri nella Legge, quella a cui ti eri rivolto con la querela della tua compagna e che arriva con la sua sentenza di stupidità: niente stalking, con il patteggiamento minacce e ingiurie valgono solo 400 euro di multa. Le spese legali che ti era stato promesso avrebbe pagato la tua ex moglie te le addossi tu. Beccatele in quel posto anche se di soldi da buttare non ne hai. E rischi di perdere anche la nuova compagna.

Subita in passato l’imbecillità di quei consultori dove hai cercato inutilmente aiuto da donne imbottite di pregiudizi filofemministi-cattolici che danno per scontato che chi patisce sia solo la femmina, ci riprovi con lei, la tua donna, quella che ti ama e che ti convince di darti un’altra possibilità e di darla ad un altro consultorio.

Finalmente comprendi che la tua ex moglie ha sempre cercato di far sentire in colpa te delle sue di colpe e che è ora di mettere fine a questa storia.

E’ dura, soprattutto economicamente, con un’ombra oscura che è sempre lì, influenza la tua vita, ti costringe e cambiare casa, telefono, abitudini, e lei, a telefono bloccato infierisce sui tuoi figli, raccontando la sua verità, destabilizzando la loro salute mentale e aizzandoteli contro.

Ci sono madri che hanno figli che nascono dalla pancia, madri che hanno figli che nascono dal cuore, e madri che non sono madri.

Non c’è dubbio che queste abbiano bisogno di aiuto, ma cosa si può fare quando l’aiuto non lo vogliono? Niente. Sperare in una nuova legge che non agisce o aspettare che t’ammazzi.    

There are men who suffer, and a lot, due to abuses and violence – mainly psychological – coming from ex-wifes: they get used to be subjected to this kind of violence. They end up considering it “normal”.

They believe in mariage, in keeping things quiet. Because she’s the mother of their children. Because they hope things will be fine in the end. Because the disturbed vixen of today was once a woman they loved.

They always talk about it in reverse, isnt’it? Or turning it all in some “funny” joke.

But there are many women like this around. Continously repeating to you that you’ re worth nothing, neither as a father, nor as a husband. That it’s all your fault. When the truth is you always took care of everything: burocracy, paediatrician, school hearings, giving affection. But in the end you are conviced that you’re worth nothing.

Even when she goes with another man, leaving the children behind, not passing you a penny for their support, going in and out the psychiatric department for her so called depression. She is in and out your home using your fridge, she cuts your clothes, she is calling you to remind you that everything is your fault, to insult you, to tell you ‘ I’ll come with a knife to kill you! or ‘ I’ll kill myself! ‘ She keeps on menacing and insulting your children, while you still try to convince them she still remains their mum. She cries because she misses the children and when she is with them  she is not interested to them or their experiences. She ony asks what father is doing all the time.

So she gets to know that after years of solitude you love another woman. This woman finds you fantastic, helps you economically because she doesn’t pay her part of mortgage anymore (she wants to ruin yoiu, she claims). And so she strats harassing her too. Her who has no faults, as well as you don’t. Tries to convince you that the best solution would be the juvenile court but the psychologist who has you and your kids in charge says that it’s better not to, they do not work well, they have no competence, and your lawyer says the same.

Then your new companion files a complaint against her, months pass by, after one year passes by and in the Public Prosecutor’s Office  they say they’re still investigating.  Investifations…preserve the minors…

Her family minimizes: what’s a couple of phone calls in the end?

Then you call the centre which has your ex-wife in charge, that in the website claims the importance of the relationship between family members, only to inform them she is like that.  They answer that due to the Privacy they can not tell you anything. Rather they tell you to be a good boy, to try not to bother her, to get her closer to the children. But they do inform her – be careful – they say – that he came only for the separation and wanted informations about you.  

You feel lost.

Then wait, hope in the Law, the one you turned to when your new companion filed the complaint and arrives with her sentence of stupidity: no stalking, with negotiation menaces and abuses are worth 400 Euros only. The legal fees someone promised she would have had to pay, you pay for them. Stick them in that place. Even if you do not have any money to waste. 

And, you risk to loose your new companion too.

Submitted in the past to the vacuity of those counseling centres where you pointlessly seeked help from women stuffed with pseudo-femminist catholic prejudices which just give for granted that the one who suffers is only the female, you try to get back with her, your woman, the one who loves you and convinces you to give yourself another chance and give it to another counceling centre. Finally you undestand that your ex-wife always tried to make you feel guilty for her faults and that it’s about time to end up with that story.

It’s hard, mainly economically, with an obscure shadow that always stands there, affects your life, forces you to change home, telephone number, habits, and she facing the phone being blocked keeps going at the children, telling her truth, desabilizing their mental health and inciting them against you.

There are mothers who have children who born from their bellies, mothers who have children who born in their heart, and mothers who are not mothers.

It is out of question that the last ones do need help, but what can you do when they do not want it? Nothing. Hope in another ineffective  new act of the law or wait until she kills you.