Il nuovo mondo di Galatea

Questo è un post incazzatissimo, che dedico al geniale pubblicitario che ha partorito la nuova campagna per la moda bimbo di Gucci, e all’altrettanto geniale dirigente della azienda che l’ha approvata.

Leggo dalla mail che viene riportata sul sito di un amico che il messaggio promozionale inviato per convincere le madri a comprare al pargolo un qualche costosissimo completino di Gucci è intitolata: “Il preferito della maestra”. Si lascia intendere, quindi, che il pargolo suddetto, solo in quanto rivestito con un qualsiasi coso firmato Gucci invece che con un vestito qualsiasi, è di per sé destinato a diventare il “preferito” ed il cocco dell’insegnante.

Allora, caro il mio pubblicitario, vorrei spiegarti un paio di cose che ti sfuggono e che rendono la tua campagna non solo irritante, ma soprattutto diseducativa nei confronti degli alunni ed offensiva per le famiglie e per chi il ruolo di maestra e di…

View original post 411 altre parole