femminile plurale

Andrea Camilleri sulla violenza maschile

 

Riportiamo di seguito la rubrica Posacenere curata da Andrea Camilleri nella Domenica del Sole 24 ore, in cui ieri lo scrittore si confrontava sulle ragioni della violenza maschile contro le donne. 

Aumenta in modo impressionante il numero delle donne che vengono uccise in Italia da mariti, conviventi, fidanzati, amanti. In gran parte dei casi queste donne, prima d’essere assassinate, subiscono violenza dal loro carnefice. E questo è, a mio avviso, un segno rivelatore. Ti uccido perchè tu non vuoi continuare a essere solo ed esclusivamente l’oggetto del mio piacere. È la reazione brutale e insensata del maschio latino di fronte al progressivo ampliarsi del ruolo della donna in ogni campo della nostra società. È il timore che il maschio, più o meno consapevolmente, nutre del rischio sempre più forte della perdita della secolare preminenza. E quindi, fa come le bestie che reagiscono alla paura…

View original post 1 altra parola

Un commento

  1. Questi episodi dovrebbero portare a riflettere maggiormente sulla sostanziale inadeguatezza di molti uomini a interpretare nuove modalità relazionali.
    Il ricorso alla violenza è una reazione primordiale, una dichiarazione di forfait del cervello. La violenza emerge per riaffermare concetti di ‘possesso’, di ‘demarcazione del proprio territorio’.
    Tutto ciò è sintomo di un impari procedere fra uomo e donna in una società che chiama a una continua capacità di adeguamento.
    Se la nuova ‘selezione naturale’ potrebbe privilegiare la forza della donna, certi uomini non ci stanno e riequilibrano con l’annientamento fisico. Tremendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...