Twitter, Facebook e gli altri

 by Silkoclok

C’è una voglia di autobiografia che attraversa il web.

Una maniera di definire la propria identità che si fa anche memoria collettiva e occasione di scambio.

Un diverso modo di costruire esperienza attraverso la rapidità e molteplicità di comunicazione e la ricchezza e visibilità delle informazioni. Di costituirsi come testimoni di quello che (ci) accade fino a creare un campo di forze mediante l’auto-narrazione.

Narcisismo? Solitudine? o piuttosto un’altra forma di partecipazione, forse anche di fare politica?