IL PORTA-ROTOLI che fa la differenza.

by Saxoclock (Luisa Sax)

Ritengo che ognuno faccia  le cose a sua immagine e somiglianza: la Gioconda stessa assomiglia un po’ a Leonardo…

Sarà perché in fondo noi siamo un modello assiduo  per noi stessi: ci frequentiamo sempre!

Capisco quindi che non devo irritarmi, ma lo faccio, ogniqualvolta entro in una toilette pubblica di albergo o ristorante, ma spesso pure casa privata, e scopro, dopo essermi seduta sul water ed aver finito le mie evacuazioni, che immancabilmente il rotolo della carta igienica si trova,

quando si trova,   alle mie spalle.

Più precisamente  6 volte su 10 è posizionato  dietro, 4 volte su 10   a lato (destro o sinistro)  ma mai di fronte.

Penso che dipenda dal fatto che il maschio compia  la maggioranza delle  sue evacuazioni in piedi rivolto con la faccia alla parete  dietro al  w.c.  e quindi, quando cerca il rotolo,  se lo trova bello comodo di fronte. E’ pur vero che quando si siede a fare cose più “pesanti” si mette nella stessa posizione della donna, e spero che provi anche lui un po’ fastidio per la  scomodità, ma ciò accade con ovvia  minore frequenza.

Purtroppo l’idraulico, il piastrellista, l’architetto degli interni sono quasi tutti maschi e quindi progettano le cose secondo la loro visione e sensibilità.

Questo accade anche con i famosi tappi dei vasetti di vetro e bottiglie di plastica e addirittura medicinali,  che spesso donne e anziani non  riescono ad aprire, se non ricorrendo ad ausili vari, tra cui l’intervento del  forte maschio  adulto di casa, sempre più raro ai nostri tempi di famiglie ogni giorno   più smagrite che allargate, almeno a Milano dove i single, spesso vedove anziane, sono la maggioranza.

In ogni caso, a casa mia ( e di mia mamma) ho preteso che l’idraulico posizionasse il porta-rotoli della carta igienica sulla parete  di fronte alla tazza del  water,  all’altezza degli occhi di una donna seduta.

Lui ha  nicchiato parecchio, voleva prima attaccarlo regolarmente sulla parete dietro, poi a destra, infine, visto che minacciavo di non pagarlo, lo ha messo, controvoglia, dove dicevo io: comodissimo, ve lo consiglio.

Sono  le piccole cose che fanno la differenza di genere, non bisogna sempre soccombere alla visione del più forte!

Anche se il trapano lo tiene lui per il manico, noi abbiamo la cerniera del portafogli nelle nostre.