il ricciocorno schiattoso

Nel mondo oltre lo specchio, in cui la piccola Alice fugge per gioco (o forse per noia), i luoghi lontani si avvicinano, mentre ciò che sembra vicino diventa irraggiungibile; oppure si corre a lungo, ma si rimane sempre nel medesimo posto; o ancora,  il passato può non essere ancora accaduto e può succedere che un condannato sconti la pena ancor prima di aver commesso il reato; nel mondo oltre lo specchio la realtà è al contrario.

Alice, alla fine dell’ onirica avventura, si ritrova nel suo rassicurante salotto con in braccio il suo gatto: – Tu m’hai svegliato da… da… da un sogno così bello. – disse Alice, sfregandosi gli occhi, e volgendosi rispettosamente al gattino, pure con qualche severità.

Mi chiedo: e io, quando mi sveglierò?

Perché, davvero, da quando sono entrata nel mondo “degli adulti”, il mondo in cui il tempo scorre in unica direzione, il mondo nel…

View original post 773 altre parole