la terza pagina

Essere donna oggi. Questione di natura o cultura?

La francese Simone de Beauvoir, fra le maggiori pensatrici del XX secolo, non aveva dubbi e, quando nel 1949 pubblicò Le deuxième sexe, prese una chiara posizione a favore delle influenze ambientali.

«Donne non si nasce, lo si diventa – scrisse – Nessun destino biologico, psichico, economico definisce l’aspetto che riveste in seno alla società la femmina dell’uomo; è l’insieme della storia e della civiltà a elaborare quel prodotto intermedio tra il maschio e il castrato che chiamiamo donna.»

E, sulla femminilità come costruzione culturale, de Beauvoir non fu la sola a disquisire.

View original post 1.087 altre parole