Acqua di Colonia, trementina e petrolio

by Shewolfoclock

fernande-olivier-picasso.1294405542[1]

Quando l’uomo decide di pulire e pulirsi, quando mette un ordine fisico nella sua tana, forse ha qualcosa di importante nel cuore.

Quando l’uomo si chiama Picasso e viene folgorato da una giovane alta, bionda e bella si rassegna a dedicarsi alle pulizie per trattenere a lui la sua musa.

‘Au rendez-vous des poètes’: colori, pennelli, stracci, libri in una tinozza di zinco, un secchio d’acqua, un topolino bianco e una cagnetta, ecco dove Fernande Olivier viene ricevuta.

Folgorato dalla sua eleganza Picasso la incrocia più volte in locali e per strada e lei non riesce a fare a meno di restituirgli lo sguardo.

fernande[1]

Picasso è da poco arrivato a Parigi e Fernande è sposa infelice.

L’incontro produce una convivenza, Fernande diventa sua modella e, come si può immaginare, l’azione di ritrarla sulla tela porta con sè l’idea stessa di ‘averla’.

Picasso non sopporta infatti l’idea che lei possa in tal ruolo prestarsi ad altri.

La disegna continuamente in un gesto quasi compulsivo di affermazione di possesso.

Lei di risposta comincia a pensare di raffinarlo, nei modi, nel vestire.

La trappola consueta senza tempo: lui folle di passione, lei che pure da essa stordita restituisce educazione.

Picasso e Fernande per pochi fruttuosi anni insieme.

Lui oggi immortale, lei a malapena ricordata, unicamente grazie alle memorie pubblicate interamente nel 1988.

Fernande+Olivier,+Pablo+Picasso,+and+Ramón+Rentevós[1]

4 commenti

  1. ho sempre nutrito una certa curiositá e diffidenza verso le compagne dei vari grandi artisti …masochiste? arriviste? ambiziose? illuse? oblative? artiste frustrate? aspiranti suicide? semplicemente amanti del bello? buongustaie? fortunate elette?

  2. delle muse di Picasso prediligo Fernande Olivier e Dora Maar, così diverse così affascinanti…certo lui ha avuto un harem…e alcune molte infelici…certo le ricordiamo attraverso lui, ma queste donne hanno una loro forza che percorre la storia…Fernande poi una spontaneità quasi fisica, quella sua voglia di distinguersi nonostante tutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...