Ex UAGDC

539826_4344653735992_20793120_n

Un mega cartellone di 6 metri per 3, campeggia da oggi appena fuori dall’Università Unical della Calabria a Cosenza, proprio dove c’è l’ingresso pedonale alla stessa.

Che il sedere femminile fosse un ottimo “strumento” per vendere qualsiasi cosa, ormai è noto. Se i pubblicitari mancano di una idea originale, cosa c’è di meglio di un bel fondoschiena di una donna? Versatile, a basso costo, esso va benissimo per ogni tipo di prodotto, come abbiamo detto, per esempio qui e qui. Non solo:  va benissimo anche per parlare di crisi, che sia in Grecia o altrove (qui). Decine e decine di immagini di sederi femminili usati per pubblicizzare e per vendere articoli diversissimi che con esso non hanno nulla a che vedere.

Ma questo cartellone è peggio.

Non solo mostra, come sempre, un pezzo di corpo femminile, mercificato, ridotto a mero strumento, un corpo di donna parcellizzato, nemmeno…

View original post 314 altre parole