If You Love Somebody Set Them Free

by Silkoclock

cuore_marchio

 Dell’amore è stato fatto un “affaire ordinaire”, ben codificato e fissato in schemi sessuali e più ancora di comportamento convenzionale, disciplinato, e un dare-avere, un mercanteggiare, un intrigo.

Che è un modo di dividerci, di ricondurci alla dualità fatalistica del maschile-femminile, anima-corpo, interiore-esteriore, fisico-mentale, bene-male, tu-io.

Resta la meravigliosa sensazione di non appartenere mai a nulla, l’unica che permetta alla donna di sottrarsi al suo destino di merce.

Per il resto poi, come dice Mary, ami una persona quando ti piace come essere umano e ti fa piacere stare in sua compagnia, semplice!

“Ciascuno deve dunque imparare in modo diverso a rispettare l’alterità dell’altro, la sua trascendenza, direi, per poter amare. Sono necessari altri gesti e parole, rispetto a quelli che ci sono consueti…”

Luce Irigaray, La Repubblica 28/08/2012

 

8 commenti

  1. nella mia esperienza la passione fisica (che può anche non essere realmente consumata) é molto importante e ti può far credere di amare ma a volte è solo innamoramento e magari vivere insieme a lungo sarebbe impossibile

    • Sì luisa..ho parlato di condizione necessaria ma non sufficiente per un rapporto stabile. Comunque per me la passione fisica se c’è amore reciproco deve essere consumata prima o poi: posso concepire il sesso senza amore, ma l’amore senza sesso no, non lo capisco..senza sesso, senza attrazione sessuale per me si può parlare di affettuosa amicizia che è una bella cosa, preziosa ma non è l’amore. Io la vedo così sarà un mio limite

      • sono d’accordo con te, volevo solo dire che a volte non si riuscirebbe a vivere bene e a lungo insieme a chi si ama fisicamente bene, perchè l’intesa sessuale può essere diversa da quella “da convivenza” e più instabile e aleatoria, ma a volte se va bene ci si può riuscire..

  2. una volta un amico – amico perchè io lo amavo ma la cosa non era reciproca – mi ha detto che non sopportava l’idea della complicità con una donna. ci sono rimasta male e causa il mio sentimento per lui non sono mai riuscita a chiedergli il perchè. in ogni caso io con lui mi sono sempre sentita a mio agio e mi sono divertita, cioè abbiamo visitato musei, discusso a lungo e visto tanti film, e fatto cose che piacevano ad entrambi, con ritmi misurati l’uno sull’altra. ecco ora che mi rileggo forse lui la complicità l’aveva con me, che ero un’amica per lui. e dunque quel posto era già occupato. ma a questo punto l’amore è solo passione passione fisica?

    • non so..io purtroppo ho una scarsa esperienza diretta, l’amore che vorrei (parlo per me) è sostanzialmente un legame forte quanto un’amicizia con in più l’attrazione fisica ovviamente reciproca..questo è ciò che immagino per me, non voglio essere prescrittivo

  3. amore per me vuol dire sostenersi reciprocamente in moltissimi modi, tu fai cose belle per lei e lei le fa per te, e avere fiducia nell’altro, essere complici (oltre alla passione che per me in un rapporto amoroso è componente non sufficiente ma necessaria). Sarà banale

    • ed è anche appartenersi reciprocamente ma ovviamente non come la proprietà di u oggetto ma sempre col rispetto della soggettività

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...