Il capetto non è nato cattivo. Lo è diventato. Deve essere stato a causa dei completi grigiastri che indossa ogni giorno, così fuori contesto, che lo fanno assomigliare a un becchino. Il suo corpo pelle e ossa ci fluttua dentro. Il viso dai lineamenti regolari potrebbe dirsi quasi bello se non fosse per la piega delle labbra, contratte in segno di sprezzo, e per gli occhi piccoli che Lombroso avrebbe bocciato.

Non ha studiato molto, è vero, ha solo un diploma di scuola superiore ma è di quelli che pensano che il giornalismo si impari consumando le scarpe. Perché della conoscenza e della cultura: chissenefrega, noi siamo giornalisti e ci interessano solo i fatti. Deve essere anche per questo che mi odia, con la mia laurea e il mio master, cartastraccia inutile.

Di lui so anche che è separato e che adora i suoi due bambini, un maschio e una femmina. La…

View original post 116 altre parole