Everything You Always Wanted to Know About Sex (But Were Afraid to Ask)

by Saxoclock (Luisa Sax)

porn_1

Pornografia

Non sono molto d’accordo con la prima presidente lesbica dichiarata islandese che vuole vietare la navigazione web sui siti porno ai concittadini.
O meglio, posso  esservi  d’accordo adesso, che sono una bisessuale dichiarata quasi vecchia e navigata, ma ripensando alla mia adolescenza,  nutritasi ampiamente di stimoli porno, no.
 
Insomma, signora  Siguroardottir… ripensi alla sua giovinezza…possibile che non abbia mai anelato a trovare immagini stuzzicanti, anche  solo per capire come si fa “quella roba” a cui  tutti alludono continuamente e, tacitamente i grandi esercitano?

porn_4

Capisco, al limite, di vietare la pornografia più dura, con sadomaso estremo, ma un porno leggero? qualche filmatino esplicito anche educativo?
Non sempre dalla sigaretta poi si passa all’eroina…

Ricordo di essere andata a vedere negli anni 90 uno spettacolo della famosa pornostar Cicciolina dove lei era decisamente “porno political correct” 
Ovvero cercava di inculcare negli uomini come trattare le eventuali loro donne con prestanza ma senza violenza.
L’avrei proposta per delle lezioni ben pagate nelle scuole dell’obbligo.

Quindi sì a un porno soft  e femminista, sul quale avrei anche io qualche ideuzza…

ptt_1 

Prostituzione

Mi domando ogni tanto , immaginando di essere nata maschio, se avrei avuto il coraggio di andare a puttane. Quante volte ne ho viste di bellissime, giovani,  a volte bianche  a volte nere, con natiche sode la pelle tesa, ma anche ce ne sono di anziane, in certe vie di Milano, dall’aspetto autoctono,  che spesso siedono in auto con la portiera semiaperta.

Ci sono poi anche le trans, pure quelle a volte belle e giovani, spesso  più intriganti pure, almeno nell’acconciatura.

Ricordo poi una prostituta vicino a Viareggio che era invece conciatissima, evidentemente “tossica” e mi chiedevo chi potesse attizzare una così…forse faceva prezzi di favore…ma anche come nessuno la aiutasse…

Insomma, io maschio, avrei mai avuto il coraggio di chiedere: “Quanto vuoi?”
Ma quanto vuoi per cosa? Per farmi entrare nel tuo corpo?
Mi pare così assurdo…
Alcuni uomini sembra che si debbano “sfogare”, come andando in palestra, infatti  certi ci vanno apposta, in palestra,  per  non andare a donne.
Eppure  ci sono stati anche fior di intellettuali, scrittori e registi famosi che erano (sono) degli abitué.

ptt_2

 Forse andare in un casino, prima, per loro, era più divertente, si era in tanti, assieme, ma andare oggigiorno a puttane,  da soli, in una squallida periferia, tra le discariche, in macchina, igiene zero, ma questo non conta se si é infoiati, anzi forse attizza di più delle lenzuola stirate della moglie…la solita moglie…

boh, non so …alcuni la chiamano un’avventura…e forse lo é davvero…

ptt_3