FEMEN

by Saxoclock (Luisa Sax)

femen_amina_bruxelles[1]

Mi fanno piuttosto impressione le FEMEN , da un lato le ammiro , come le Pussy Riot (la loro immagine coi passamontagna colorati è stata  una grossa novitá nel mondo iconico della controcultura degli ultimi anni, finalmente qualcosa di nuovo dopo il punk degli ’80 e dopo Lady Gaga), ma dall’altro ho paura per loro e penso : perché le donne devono sempre  fare delle proteste così sulla loro pelle? Perchè tutto ciò che riguarda le donne deve passare sempre per il loro corpo (nudo) ??

MI disturba vederle così a petto scoperto urlare contro i poliziotti vestiti e armati di tutto punto vigliaccamente pronti  a trascinarle via in malo modo, eppure è proprio questo il loro scopo, altrimenti la protesta non sarebbe così efficace e planetariamente nota. Ho letto che però seguono un certo addestramento per imparare a non farsi fare troppo male, speriamo…

Temo soprattutto per Amina quella ragazza tunisina che si é mostrata a petto nudo con scritte in arabo, perchè nella  cultura islamica mostrare il corpo nudo per una donna è  un sacrilegio e lei è veramente destabilizzante, potrebbero farle seriamente molto male.

imageA

Teoricamente sarei  più favorevole alla lotta armata, ma  non ha avuto molto successo, almeno da noi e forse è tutto sommato più mediaticamente proficua la loro lotta non violenta, che in realtá è non meno violenta, se fatta seriamente, come anche lo sciopero della fame ha dimostrato in varie occasioni.
Ci vuole comunque  molto coraggio  o molta disperazione.
 

img_pod_22-12-PIC-OF-DAY-Belgium-femen-activist-arrested[1]

4 commenti

  1. Appoggio in pieno le “Femen”, denunciano la schiavitù della donna che ancora esiste. Mi impressiona molto la reazione della polizia. Agguantano, schiacciano a terra, immobilizzano, reprimono, sghignazzano… Tutti comportamenti che le donne ben conoscono…

    • Se da un lato la scelta della forma di protesta può essere spiazzante per alcune donne che fanno del pudore e della riservatezza nell’esporlo un valore irrinunciabile e quindi prendono istintivamente le distanze, d’altro canto è proprio la loro scelta estrema che fa parlare del copro delle donne e dell’uso che se fa o può fare. Sono da ammirare per la schiettezza del messaggio sul quale non possiamo dividerci tra donne, ed essere a favore o contro.
      Le reazioni sono state sicuramente molto più volente della protesta, un po’ difficile considerarle adeguate e proporzionate. Ma questo vuol dire che si è fatto centro. Cosa fa più paura dell’autodeterminazione delle donne circa l’uso del corpo, la sessualità, la procreazione etc?
      AnnaG

  2. Le donne, da Antigone in su, hanno sempre creduto in queste azioni dimostrative,ultima la mamma di Aldrovandi in Italia scesa in piazza con la foto del figlio come le Madri argentine…semmai la novità è che ora le donne lo fanno per sé stesse, non per i fratelli figli mariti…in questo ammiro le Femen,anche l’uso spregiudicato del proprio corpo lo giustifico (un po’ come, su tutto un altro piano, mi era piaciuto Calendar Girls, dove un gruppo di mature signore inglesi si spogliavano in un calendario per beneficenza…) 😉

  3. proprio ora ho visto alla tv che una giornalista francese ha intervistato Amina, a casa sua, era affiancata da un parente maschio che la teneva sotto controllo, era senza rossetto e sembrava molto più dimessa: una ragazzina “normalizzata” . Spero che fingesse . Chissà se riuscirà mai più a essere libera di protestare ancora, come le sue omologhe dell ‘occidente?
    La strada è in salita ma credo che casomai altre le daranno il cambio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...