Un sogno chiamato ‘esserci’.

by Shewolfoclock

doris lessing

Sto assistendo, poco dopo aver appreso la notizia della morte di Doris Lessing, alla rappresentazione di ‘Tutta casa letto e chiesa’ di Franca Rame, sulla scena Marina De Juli.

Si assentano dalla vita nello stesso anno queste due donne: in maggio Franca Rame, in novembre Doris Lessing.

Due donne di diversa storia, diversa estrazione, ma sostenute da uguale prorompente forza.

La prima, ‘femminista’ dichiarata, la seconda non necessariamente dichiarata, ma di certo suo malgrado militante.

Nel momento in cui una donna prende in mano una penna lo diventa.

Doris Lessing non ha infatti mai cercato etichette, è semplicemente ‘stata’.

marina dejuli

Il concetto di fondo del testo di Franca Rame, risalente agli anni della contestazione, dell’occupazione delle fabbriche, non è così lontano da quello del ‘Golden Notebook’ (1962) di Doris Lessing, già premonitore di future battaglie: dare voce a donne vere.

golden notebook

Franca Rame ha urlato la parola delle donne.

Doris Lessing ha scritto l’urlo delle donne, per questo le è stato assegnato il Nobel della letteratura nel 2007: «cantrice dell’esperienza femminile che con scetticismo, passione e potere visionario ha messo sotto esame una civiltà divisa»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...