Di me stessa e di te

by AnnaGo’clock

 imagesCAPVFDSM

– Ma davvero devo proprio farlo?Perchè? – chiede Mafalda.

-SI! Perchè te lo ordino IO che sono tua MADRE!!!! – è la risposta.

– BEH, allora se è una questione di TITOLI  IO SONO TUA FIGLIA….e siamo   entrate in questi ruoli lo stesso giorno,… o NO?

La domanda somiglia molto all’interrogativo:

è nato

prima l’uovo o la gallina?

Mamme e figl* nascono insieme e nessun* dei due è più importante dell’altr*.

Le mamme  si sentono molto importanti o molto appensantite dal ruolo, dipende.

Certo il modello imposto

non aiuta a lasciar trasparire dubbi e bisogni sani e fisiologici.

imagesCA6RGM6L

D’altro canto molto spesso la mamma

non ha mai smesso di sentirsi così       untitled  nei confronti della propria madre, e certo questo non rende più facili le cose.

Tuttavia, in un modo o nell’altro, nella mia esperienza quello che ha contato ed ha segnato la svolta è stato capire che posso essere io madre di me stessa e farlo, senza fronzoli emotivi e cadute di rispetto nei miei confronti e in quelli di mia madre.

Che continua a proporsi a me come sa e come può…

imagesCAC5WR6S

…..ma io so benissimo che siamo nate insieme!!!