Calciatori: qualche cosa che (non ) so di loro.

by Silkoclock

tifose calcioDonne e calcio, una partita persa?

Leggo che perfino le prostitute desistono: nei giorni e nelle ore delle partite i clienti latitano.

Allora prendiamoci anche noi qualche momento da tifose in libertà, il pensiero rivolto a quando i calciatori ci sembravano più adulti, meno preconfezionati e meno plastificati, meno toyboys, non twittavano scemenze ogni due minuti e si spogliavano davanti alla fotocamera ahimè molto meno volentieri di quanto accada oggi.😉

Se ne sono visti nei decenni di tutti i tipi, si poteva scegliere tra guasconi alla Gascoigne e quasi intellettuali alla Beckenbauer, profili da paggi rinascimentali come Antognoni e Cabrini, filosofi alla Socrates, fino al bel Tardelli dell’urlo mondiale. Io poi, che mi ricordo Gigi Meroni, i suoi costumi anticonformisti da “beatnik del gol”  …c’è n’era davvero per tutti i gusti!

Ora le sorti dell’Italia del football pare siano nel futuro di un giovane dal cognome improbabile per un giocatore: Immobile. Però ancora lui ci piace, ha l’aria fresca e a posto dei ragazzi che sfidano l’Impossibile.