#Imali delle donne 6: endometriosi

1400x931113L’endometriosi è la malattia del dolore fisico, del non essere credute e dell’infertilità.

L’intensità del dolore viene valutata da lieve, a moderata, forte, atroce…C’è una scala del dolore creata da Belle Brawn una donna americana che ne soffre, che misura quanto ti può essere impossibile vivere normalmente. Ma ci sono stati altri che hanno cercato di defnire una graduazione del dolore, che può solo essere riferito, mai condiviso….

endometriosisw_1406122397_30Il problema è che non esistono strumenti di misurazione e la sua valutazione la fa il/la medic* in base alla valutazione della paziente.

46deb2cf051c148fc82f9d7f2b7915d8Non si tratta di “storie” , di capricci, di malesseri passeggeri. Si tratta di una malattia cronica incurabile, che può renderci non fertili e può limitare considerevolmente, la nostra vita sociale,  la nostra sessualità, persino la vita quotidiana in gesti come andare al bagno, in attività come la digestione.

Sappiamo che la causa della malattia è la crescita e lo sviluppo di tessuto dell’endometrio su organi sui quali  non si dovrebbe trovare, come ad esempio intestino, fegato o polmoni.

La malattia colpisce tre milioni di donne, ma viene diagnosticata con ritardo,  perché  si trascura la sofferenza, primo sintomo dell’endometriosi.

5e2e7af362146427bd75c96d266ef1cc-1Di solito invade l’apparato riproduttivo, ma non solo:  ovaie,  tube di Falloppio, peritoneo (il rivestimento interno dell’addome), setto retto-vaginale (l’area tra il retto e la vagina), setto utero-vescicale (l’area tra l’utero e la vescica), radici nervose del nervo sciatico, sigma, basso addome come nel Cavo del Douglas (la regione più bassa della cavità peritoneale, posizionata dietro l’utero), vescica ed uretere. Durante il ciclo mestruale questo tessuto determina un anomalo sanguinamento con il coinvolgimento dei tessuti circostanti, causando infiammazione cronica, formazione di tessuto cicatriziale, aderenze tra i vari organi.

Perchè accade? Chi lo sa, uno scenziato italiano ha scoperto che tessuto endometrioso “fuori posto” è stato rintracciato anche su feti di sesso femminile alla 16a settimana di gestazione….

 Fino agli anni 80′ – almeno in Italia – la malattia non veniva diagnostica e ancora oggi in media, dalla comparsa del primo ciclo ci voglio almeno nove anni perchè qualche medico se ne accorga e di solito viene diagnostica quando una donna è alla ricerca di una gravidanza.

Fatti i conti con l’idea di essere accompagnate dal dolore e dall’assunzione di farmaci,  consapevoli della propria sofferenza si può provare a tenere un diario del dolore per aiutare il medico a diagnosticare la malattia e a intervenire o farmacologicamente, quindi con una terapia ormonale tipo pillola anticoncezionale, oppure chirurgicamente.

Non è difficile. Si prende un foglio a quadretti – spiega Alessandra Graziottin – e sul lato lungo si indicano i giorni del mese, iniziando dal primo giorno del flusso fino al primo giorno del flusso successivo: il diario sarà quindi focalizzato sul ciclo mestruale. Sul lato corto, si indicano le ore, da 1 a 24. Su ogni colonna verticale, corrispondente a un giorno, ci sarà quindi la possibilità di indicare le variazioni dell’intensità del dolore, sia nell’arco della giornata, sia del mese. Il dolore viene in genere graduato seguendo una scala analogica da zero a dieci”. Si possono usare tre colori, lasciando il quadratino bianco se non c’è dolore. Quando l’intensità del dolore varia da 1 a 3, si coloreranno le ore corrispondenti in giallo; se da 4 a 7, in rosso; se da 8 a 10, in nero. Al medico risulterà facile cogliere le caratteristiche del dolore, in relazione al ciclo, alla durata e all’intensità.

In ogni caso studi recenti hanno dimostrato che una dieta particolare può attenuare di molto l’intensità del dolore e contribuire ad una vita più serena. Non siamo tutte uguali ed a qualcuna può far meglio eliminare il pomodoro ad un ‘altra il grano. Ma sul web ci sono molte testimonianze in favore dell’alimentazione come utile per soffrire di meno.

alice4b