Una donna di statura

By Luisa Sax

D’accordo, lo ammetto, sono sempre stata una donna che scimmiottava e in parte sfidava gli uomini.
Anche mia madre un po’ lo era e, forse, pure sua madre…ho scoperto recentemente infatti, conoscendo un’ anziana parente di parte materna, che mia nonna Emma era solita sfrecciare come una furia col suo biroccino a cavalli lungo la strada polverosa che la conduceva a Cremona…simile a un uomo…
Una catena di donne, dunque, che hanno rigettato il ruolo “casa chiesa e testa bassa” pur non rifiutando il cliché “bella donna ben vestita e appariscente” questo forse grazie anche alla nostra statura più alta della media (si dice: altezza mezza bellezza)…

L’essere una ragazza alta, in gioventù mi creò invece alcuni problemi: quasi tutti i maschi del mio entourage erano leggermente più bassi di me o a pari livello e perciò non mi incutevano il giusto rispetto… mi sentivo e sembravo una loro pari.

Alcune volte, se conoscevo qualcuno non troppo alto che mi interessava, stavo attenta a non mettere i tacchi al primo appuntamento per non abbassarne l’autostima e magari allontanarlo subito da me, viceversa se volevo allontanarlo, mi presentavo coi tacchi per guardarlo dall’alto in basso e metterlo subito a disagio.
Devo dire che non sempre funzionava: molti maschi, benchè piccoletti e bruttini, non soffrivano purtroppo di complessi di inferiorità…forse protetti, nel loro immaginario, dal genere dominante, in questi casi provavo una certa invidia per la loro sicumera.

scarpe Luisa

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...