Amicizie in costruzione

By Silkoclock

Di Teresa si raccontano ormai leggende, di tè alle cinque bolliti nel latte, di sciroppi di melissa e tarassaco, di Platone chiosato fra suoni indiani e odori di incenso.

Altre epoche uguale il soggetto. Lo racconto a Michela, una storia che non so raccontare, tutto inizio niente fine e si replica. E le dico segreti di saghe tibetane, dipanate in città venete che hanno scordato i propri confini e si spandono come sorriso sospeso di gatto del Chesmire, confondendosi ai clamori dei telai.

Lei mi dice segreti che tutti sanno (ma non io), anche i sassi (ma io ?) Le pietre che porta intrecciate al fil di ferro e allacciate al laccio di cuoio sul petto hanno nomi e poteri che più non ricordo, sebbene Michela li abbia minuziosamente elencati.

Già inverna anche a Maastricht, quando sul video si intrecciano frasi gentili di circostanza a scatti d’umore, a brevi isterie di donne che scoppiano in risate rapide e improvvise con punti luminosi sul monitor. E ci appassioniamo a noi stesse come a puntate di telenovela.

Se ci si incontra, (ma la nostra confidenza è cominciata così, a distanza) un caffè frettoloso del bar favorito, qualche battuta appuntita per farci un po’ male e potersela ripetere fra sé domani e di nuovo le tante risate aperte mentre si denigra l’oggi, frasi spezzate che rimandano a confessioni mozzicate.

A lei racconto una storia che non so raccontare, tutta fine, niente inizio e si replica.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...