Una buona cura

50 maria

By Marionoclock

“Come mai il mal di testa?”
“Perché faccio sempre festa”

“Questo battito affannato?”
“Tutta notte ho ballato”

“Questo suo strano pallore?”
“Faccio sesso a tutte le ore”

“La sua dieta è cambiata?”
“Con vino e vizi l’ho integrata”

“Per questo ha l’aria stralunata?”
“No, è che mi sono innamorata”

Il dottore mi conferma
che non sono affatto inferma.

Superati i cinquanta,
ha prescritto: “Libertà, tanta”.