Il gesto femminista – Lidia Menapace a Trento

menapace 2

Ogni tentativo di trovare alternative alla logica dell’uniformità è un gesto femminista

Sono parole di Lidia Menapace, voce  storica del Femminismo Italiano che ieri (3 Marzo) ha condiviso spunti d’ispirazione nel corso di un incontro su Politica e parità promosso dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia Autonoma di Trento e da CGIL Trentino cui è seguita la proiezione del film Suffragette di Sarah Gavron.

Cura e manutenzione delle complessità. Coraggio di inventare e gestire risposte complesse a scenari complessi.

Molteplicità di differenze invece che pluralità ripetitiva di uguaglianze.

L’ardire di nominare le cose sostenendo la vitalità della lingua.

Il desiderio di lottare anziché battagliare, perché la lotta prevede coesistenze a viso aperto, al contrario delle battaglie con il loro carico di possibili coltellate alle spalle.

Lidia Menapace ha toccato questi temi con la tempra di chi incarna la resistenza rivoluzionaria delle proprie parole.  Riconoscere e fare spazio all’eredità di una donna capace di lottare e ispirare con ironia e autorevolezza è il nostro gesto femminista di oggi.

IMG_20160303_174216