Qual piuma al vento_eventi 18 marzo

18 marzo, Museo Diocesano_Festival Qual piuma al vento, Trento

ore 18.00
Quando le donne diventano protagoniste della cronaca, per la maggior parte dei casi non è per le loro conquiste sociali, intellettuali o artistiche, ma perchè vittime di violenza. La violenza di genere è la violazione più diffusa dei diritti umani. Oggi in conferenza ne verranno spiegati il fenomeno, la diffusione ed i conseguenti costi sociali, psicologici ed economici. Intervengono Barbara Poggio, prorettrice alle Politiche di Equità e e Diversità dell’Università di Trento e Barbara Bastarelli, responsabile Centro AntiViolenza Trento. Modera Marica Terraneo,giornalista e direttrice RTTR.

ore 21.00
Donne di Corte o Monache…non molte alternative per le musiciste del passato… Diverse donne compositrici oggi dimenticate furono però assai famose ed apprezzate al loro tempo. Così fu per  Élisabeth-Claude Jacquet de La Guerre, https://it.wikipedia.org/wiki/%C3%89lisabeth_Jacquet_de_La_Guerre , bambina prodigio accolta all’interno della corte dal Re Sole, ricordata dai contemporanei come “la meraviglia del nostro secolo” e “la musicista donna più importante del mondo”, e Isabella Leonarda,  https://it.wikipedia.org/wiki/Isabella_Leonarda , meglio conosciuta come Suor Isabella, chiamata in vita “la Musa di Novara” per le eccezionali qualità vocali nonché prima donna nella storia delle muisca a pubblicare volumi di Sonate a tre. L’ensemble fiorentino Musica Ricercata presenta in questo concerto alcune pagine di entrambe le compositrici, eseguendo Cantate e Sonate di genere sacro e profano su strumenti antichi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...