Sottratta

by Settimio Petrucci

Sei stata percossa e ribaltata
della carne è stata colpita.
Muore il volto ossuto.

Ora hai l’anima infangata
qualsiasi speranza è sparita.
Qualche momento è goduto.

Fiducia che ti ho tolto
Rispetto che non porto
Maschera che indosso
a nascondere chi sono.
Vuoto, perso, insicuro.

I tuoi occhi ho sepolto,
ho provocato un aborto,
uccidendo un pettirosso.
Sono salito su un trono,
spergiuro, sono impuro.

Scusami, sono stato travolto,
non temere il nostro rapporto.
Ti prometto verrà rimosso.
Questo gesto abbandono.
Così la tua paura catturo.

Ma rompo gli argini, distruggo.
Rompo sentimenti, non sfuggo

da una perversa intenzione,
un cuore triste di carbone.

 

  • Una nuova collaborazione per Womenoclock, direttamente da Scripta, Settimio Petrucci ci propone una voce maschile sul tema della violenza sulle donne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...