Audre Lorde, definirsi da sé

Dagli scritti di Audre Lorde:

“Se non mi definissi da sola, sarei stritolata dalle fantasie degli altri e mangiata viva”.

“Quando parliamo abbiamo paura/ che le nostre parole non verranno udite/ o ben accolte/ ma quando stiamo zitte/ abbiamo paura lo stesso./ Perciò è meglio parlare/ ricordando/ che non era previsto che sopravvivessimo.”

“Possiamo imparare a lavorare e parlare quando abbiamo paura nello stesso modo in cui abbiamo imparato a lavorare e parlare quando siamo stanche. Siamo state socialmente condizionate a rispettare la paura più delle nostre necessità di linguaggio e di definizione, e mentre aspettiamo in silenzio l’estremo lusso del non avere paura, il peso del silenzio ci strozzerà”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...