Le giornate delle grandi lavatrici

by Silkoclock

Le mie vacanze iniziano e finiscono sempre con delle grandi lavatrici.
Le giornate di ferie sono state intense, fra gli incontri e le camminate, in campagna o nelle città d’arte. Piene di paesaggi, tracce, dilettevoli e vivaci e, certo, anche se stancanti, giornate memorabili.

Ma le giornate finali dedicate ai grandi bucati non sono da meno. Giornate, apparentemente vuote, in cui tutto si elabora e torna lentamente al suo posto. O a un posto nuovo, ma definito.

Un sospiro di sollievo l’accoglienza di un giaciglio conosciuto, la brezza mattutina di Trento.
Tutte le cose note e conosciute acquistano un aspetto diverso, la villeggiatura si stempera in mille visioni e ricordi, freschi d’esperienza, già lontani, ma senza ancora nostalgia.
E c’è il tempo per scriverne, per appunti di osservazioni.

Perfino Attila, irrequieto cagnolino, si riposa nelle sue consuetudini, si sdraia al sole sul terrazzo, si stiracchia e sbadiglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...